Ho un sogno

Comments 4 Standard

Ho un sogno,voglio un mondo migliore,voglio lottare per quello in cui credo,voglio crederci.Voglio fare di tutto per farcela!!!

Annunci

E se penso/ and if I think

Leave a comment Standard

Penso spesso al progetto che hai per me.

Ti ho lasciato tutto.

Ti ho affidato tutto.

Mi sono fidata.

Mi fido.

Mi fiderò.

Hai fatto miracoli nella mia vita, ne farai altrettanto, li stai già facendo.

Grazie Gesù!

EN: I often think of the project you have for me.

I left you all

I gave you everything.

I trusted.

I trust.

I will trust you.

You’ve done wonders in my life, you’ll do the same, you’re already doing it.

Thanks Jesus!

Un momento di attenzione

Comments 10 Standard

Ciao a tutti amici. Volevo richiamare la vostra attenzione su una lettera che ho trovato un internet. Voglio sapere che cosa ne pensate.

Magdi Cristiano Allam

C’è un pericolosissimo clima d’odio nei confronti di Salvini. Intervengano subito Mattarella e la Magistratura prima che esploda la violenza e si destabilizzino le istituzioni democratiche

Cari amici, si sta creando un pericolosissimo clima d’odio e di istigazione a delinquere nei confronti di Matteo Salvini, il leader della Lega diventato vice-Primo ministro e Ministro dell’Interno. Criticare un politico è assolutamente legittimo. Ben venga la critica se è oggettiva, cioè fondata sui fatti, ispirata a costruire e non a distruggere. Lo faccio personalmente avendo a cuore il bene primario degli italiani e l’interesse supremo dell’Italia. Ma aizzare l’odio e istigare alla violenza rischia di far implodere il fronte interno, attentando alla sicurezza nazionale e destabilizzando l’insieme del quadro istituzionale.

Solo negli ultimi giorni abbiamo assistito ad una manifestazione di esponenti della «Unione Sindacale di Base» o USB, in cui hanno sfilato prevalentemente degli africani, che hanno ripetuto ossessivamente «Salvini assassino» e poi hanno bruciato la bandiera della Lega. A Milano la Sinistra e gli immigrati hanno manifestato con dei cartelli con la scritta «Lega, Salvini, Assassini». Emma Bonino, leader storica dei Radicali e che alle ultime elezioni politiche ha capeggiato la lista «+ Europa», ha dichiarato che «il linguaggio di Salvini è un misto di volgarità e di squadrismo offensivo», evocando il fascismo. Eugenio Scalfari, il fondatore di «La Repubblica» ha scritto un editoriale dal titolo «Svegliamoci e salviamo il Paese dai razzismi», accusando Salvini e Di Maio di essere «razzisti e populisti». Gino Strada, il fondatore di Emergency, ha detto: «Salvini? Mai avrei pensato di vedere ancora ministri razzisti. A 70 anni voglio andar via dall’Italia». Non poteva mancare l’ex Presidente della Camera Laura Boldrini che ha definito Salvini un «disperato». L’intellettuale di punta della Sinistra, Roberto Saviano, si è spinto a dire che Salvini è un «bandito». Persino Giuliano Ferrara, il fondatore di «Il Foglio», si è scatenato qualificando Salvini «il bullo di stato» e chiamando alla mobilitazione la magistratura che lui ha lungamente denunciato quando si trattò di difendere Berlusconi di cui è stato ministro: «Avvocati e giuristi non dormite. Denunciare Salvini: le questioni politiche vengono dopo, ora bisogna fermare il bullo di stato». La cantante rediviva Rossana Casale si è aggiunta al coro: «Prendete i figli di Salvini e metteteli a bordo dell’Aquarius. Ora». Contro la decisione di Salvini di chiudere i porti italiani si sono mobilitate tutte le associazioni legate alla Sinistra, dall’Arci all’Anpi. Il mondo cattolico legato a Papa Francesco, dalla Conferenza Episcopale Italiana all’Azione Cattolica, ha “scomunicato” Salvini ricordando il detto di Gesù «Ero straniero e non mi avete accolto» (Matteo, 25,43). Infine non sono mancate le condanne dell’Onu, dell’Unione Europea, della Spagna che si è resa disponibile ad accogliere la nave Aquarius, e della Francia che ha definito la decisione di Salvini «vomitevole» e «una forma di cinismo e di irresponsabilità».

Cari amici, piaccia o meno gli italiani hanno scelto alle recenti elezioni dello scorso 4 marzo il Movimento 5 Stelle come primo partito in assoluto e la Lega come primo partito in seno alla coalizione del Centrodestra. Personalmente ho espresso le mie perplessità su questo sodalizio tra forze discordanti sul piano dei contenuti politici e su una scelta di potere che di fatto tradisce gli impegni presi con gli elettori prima del voto. Ma si tratta in ogni caso di un governo legittimo. Piaccia o meno è il governo che gode della maggioranza politica in seno al Parlamento. Piaccia o meno è un governo contemplato dalla nostra Costituzione e che pertanto va rispettato da tutti gli italiani, compresi quelli che legittimamente hanno idee politiche diverse. Si può certamente criticare ma non criminalizzare Salvini e il suo governo. Invito pertanto il Presidente della Repubblica a intervenire subito per porre fine a questa strategia di linciaggio mediatico e di discredito politico sia interno sia internazionale nei confronti di un governo che lui ha nominato. E qualora ci fossero dei reati, ebbene intervenga subito la Magistratura per salvaguardare l’onorabilità delle istituzioni dello Stato, a prescindere dalle idee che un governo può legittimamente avere.

Attendo le vostre considerazioni

Voglio mettermi alla prova

Comments 36 Standard

 

the-muscles-369784_1280.png

Ciao a tutti, ho delle idee per dei nuovi progetti, solo che ho bisogno del vostro aiuto.

Volevo chiedervi di scrivermi nei commenti, un luogo che vorreste visitare e che non avete ancora visitato.

Qualsiasi Stato/Paese/Continente va benissimo. Un luogo che è proprio nei vostri sogni, nei vostri progetti. L’unica regola è che non sia un luogo che avete già visitato.

Attendo i vostri commenti in numerosi…..