Luoghi da scoprire: Coromandel/ Places to discover: Coromandel

Comments 3 Standard

hobbit-2425852_1920.jpg

Ciao a tutti, per l’inaugurazione della nuova rubrica “Luoghi da scoprire”, voglio accontentare la prima richiesta fatta da una lettrice che ha raccontato che il suo sogno è visitare Coromandel in Nuova Zelanda.

EN:Hello everyone, for the inauguration of the new column “Places to discover”, I want to satisfy the first request made by a reader who told her that her dream is to visit Coromandel in New Zealand.

COSA VEDERE/WHAT SEE

Sicuramente una delle cose più conosciute della Nuova Zelanda sono i paesaggi mozzafiato che sono stati utilizzati per “Il Signore degli anelli” e per “L’Hobbit”. Ma la Nuova Zelanda è anche ben altro, in primis un luogo da scoprire ed esplorare, quello che faremo oggi con questo post dedicato alla penisola Coromandel.

EN: Surely one of the best known things of New Zealand are the breathtaking landscapes that have been used for “The Lord of the Rings” and for “The Hobbit”. But New Zealand is also something else, primarily a place to discover and explore, what we will do today with this post dedicated to the Coromandel peninsula.

waters-3166130_1920.jpg

La penisola di Coromandel fu molto importante durante il 1850 quando ebbe luogo la prima corsa all’oro per questo un’attrazione aperta al pubblico è la Martha Mine, un’antica miniera visitabile ai turisti

EN: The Coromandel peninsula was very important during the 1850s when the first gold rush took place and for this reason an attraction open to the public is the Martha Mine, an ancient mine that can be visited by tourists

eight_col_35729969_m.jpg

Come ben sappiamo la Nuova Zelanda è la casa dei surfisti professionisti che ogni anno si avventurano in questi mari alla ricerca dell’onda perfetta. Anche nella penisola di Coromandel ci sono delle spiagge frequentate principalmente dai surfisti come: Waihi Beach e Whangamata, caratterizzata da sabbia super fine e bianchissima.

Per qualche info in più relativa a queste spiagge, vi lascio il sito da poter consultare: http://www.waihibeachinfo.co.nz/

EN: As we all know New Zealand is the home of professional surfers who every year venture into these seas in search of the perfect wave. Also in the Coromandel peninsula there are beaches frequented mainly by surfers such as: Waihi Beach and Whangamata, characterized by super fine and very white sand. For more info on these beaches, I leave the site to be consulted: http://www.waihibeachinfo.co.nz/

new-zealand-1623828_1920.jpg

Ma non è finita qui. Per gli amanti delle piscine naturali di acqua calda, consiglio di non perdervi Hot Water Beach. Infine, per gli amanti del trekking e delle camminate in mezzo alla natura c’è il Coromandel Forest Park e il Tairua Forest

EN: But it did not end here. For lovers of natural hot water pools, I recommend not to miss Hot Water Beach. Finally, for lovers of trekking and walking in the middle of nature there is the Coromandel Forest Park and the Tairua Forest

DOVE ALLOGGIARE/WHERE STAY

Anchor Lodge Coromandel, offre molti servizi e a prezzi stracciati

EN: Anchor Lodge Coromandel, offers many services and at bargain prices

Coromandel Seaview Motel Style B&B, ha una buona qualità prezzo con un incredibile vista sul mare

EN: Coromandel Seaview Motel Style B & B, has a good quality price with an incredible sea view

DOVE MANGIARE/WHERE TO EAT

Una dei miglior ristoranti di tutta Coromandel è senz’altro il Pepper Tree Restaurant, situato al 31 Kapanga Road. Si può mangiare pesce ed europeo, ha una cucina internazionale e delle ottime ostriche

EN:One of the best restaurants in all of Coromandel is the Pepper Tree Restaurant, located at 31 Kapanga Road. You can eat fish and European, has international cuisine and excellent oysters

 

Spero vi sia piaciuta questa rubrica, fatemi sapere pure nei commenti, cosa bisogna migliorare o le vostre impressioni.

Cosa aspettiamo? Partiamo!!!

EN: I hope you enjoyed this section, let me know in the comments, what you need to improve or your impressions. What are we waiting for? Let’s start !!!

 

Annunci

I 10 Luoghi più belli del mondo / The 10 most beautiful places in the world

Comments 12 Standard

sea-3203731_1920

Ciao a tutti amici,vi chiedo scusa se non ho scritto subito la rubrica. Sono stata molto impegnata. Spero di riuscire a farmi perdonare.

Tutti o quasi amano viaggiare, ma quali sono i luoghi più belli e suggestivi del mondo? Scopriamolo subito.

10 POSTO:

Wulingyuan – Cina

zhangjiajie-2661371_1920

Wulingyuan è un’area che si trova nella provincia di Hunan in Cina. Questa regione è famosa per le sue formazioni carsiche, si conta che ne siano presenti oltre 3.000, alcuni dei quali alti più di 200 metri. Il suo paesaggio, oltre ad essere uno dei più belli al mondo, ospita anche alcune specie animali e vegetali ormai in via di estinzione

en: Wulingyuan is an area located in the Hunan province of China. This region is famous for its karstic formations, it is estimated that there are over 3.000, some of which are more than 200 meters high. Its landscape, besides being one of the most beautiful in the world, also hosts some endangered animal and plant species

9 POSTO:

Salar de Uyuni – Bolivia

bolivia-1802042_1920

Il Salar de Uyuni è un enorme deserto di sale che è anche tra i più grandi deserti del mondo. Secondo le leggende Inca nel deserto vi sono gli Ojos de Salar che inghiottivano le carovane. Nonostante l’estrema siccità del deserto, con sbalzi di temperature molto basse la notte, questo paesaggio non è privo di vita: fenicotteri rosa, antichi cactus e colibrì rari. La cosa incredibile è che durante la stagione delle piogge, il deserto di trasforma in un enorme lago salato, poco profondo, percorribile sia in barca che in auto. La cosa davvero bella è che, in questo periodo, il lago salato riflette il cielo creando bizzarre illusione di infinito

en: The Salar de Uyuni is a huge salt desert that is also among the largest deserts in the world. According to Inca legends in the desert there are the Ojos de Salar that swallowed the caravans. Despite the extreme drought of the desert, with sudden changes in temperature at night, this landscape is not without life: pink flamingos, ancient cactus and rare hummingbirds. The incredible thing is that during the rainy season, the desert transforms into a huge salt lake, shallow, passable by boat or car. The really nice thing is that, in this period, the salt lake reflects the sky creating a bizarre illusion of infinity

8 POSTO:

Barriera corallina – Australia

resizer.jpg

La Grande barriera corallina è la barriera di corallo più grande e famose al mondo. Situata in Australia nella costa del Queensland è una forte attrazione turistica. La particolarità di questa meraviglia della natura consiste nell’essere visibile anche dallo spazio. Nel 1981 è stata inclusa come Patrimonio dell’Umanità ed è stata dichiarata una delle sette meraviglie del mondo. La barriera corallina contiene una grande fauna marina, accogliendo al suo interno specie animali come: squali, murene, cavallucci marini, tartarughe marine e varietà di pesci. E voi, cosa ne pensate, vorreste nuotare in questo spettacolo della natura?

en: The Great Barrier Reef is the largest and most famous coral reef in the world. Located in Australia on the Queensland coast is a major tourist attraction. The particularity of this wonder of nature consists in being visible also from space. In 1981 it was included as a World Heritage Site and was declared one of the seven wonders of the world. The coral reef contains a large marine fauna, welcoming animal species such as: sharks, morays, seahorses, sea turtles and fish varieties. And you, what do you think, would you like to swim in this spectacle of nature?

7 POSTO:

Delta dell’Okavango – Botswana

img_id75_860_419

Il delta dell’Okavango, in Africa è un delta interno allo stato del Botswana molto grande e paludoso formatosi nel luogo in cui il fiume Okavango raggiunge una depressione tettonica nella parte centrale del bacino endoreico del Kalahari. La zona vicino al delta è ricca di incredibili specie animali, da uccelli a leoni, ghepardi ed ippopotami, un’area considerato il paradiso terrestre

en: The delta of Okavango, in Africa, is a delta within the very large and marshy Botswana state formed in the place where the Okavango river reaches a tectonic depression in the central part of the Kalahari endoreic basin. The area near the delta is full of incredible animal species, from birds to lions, cheetahs and hippos, an area considered the earthly paradise

6 POSTO:

Lake Louise – Canada

alberta-2297204_1920.jpg

Lake Louise località canadese all’interno dello Stato di Alberta nel Parco Nazionale Banff. Con il suo colore blu e biancastro, è il lago di montagna canadese più famoso e turistico. Patrimonio dell’Unesco. Deve il suo nome alla principessa Luoise Caroline Alberta. Lake Louise ha un paesaggio magnifico per via dell’altitudine circa 3000 m, rendendola in inverno un’impianto sciistico Lake Luoise Mountain Resort (N.B. nel caso vogliate prenotare cliccare il link) https://www.skilouise.com. Luogo famoso anche per gli amanti dello scii mondiale infatti è stata più volte tappa della Coppa del Mondo di sci alpino. Che dire?! prenotiamo subito un volo per Ottawa.

en: Lake Louise Canadian locations within the State of Alberta in Banff National Park. With its blue and whitish color, it is the most famous and touristy Canadian mountain lake. UNESCO heritage. It owes its name to Princess Luoise Caroline Alberta. Lake Louise has a magnificent landscape due to the altitude of about 3000 m, making it a winter ski resort Lake Luoise Mountain Resort (N.B. in case you want to book click on the link) https://www.skilouise.com. A place famous also for the world skiing fans, it has been repeatedly a stage of the Alpine Ski World Cup. What can we say?! We immediately book a flight to Ottawa.

5 POSTO:

Milford sound – Nuova Zelanda

thumb2-milford-sound-4k-sunset-ocean-new-zealand.jpg

Milford Sound è un fiordo situato nell’angolo su-ovest dell’isola del Sud della Nuova Zelanda, all’interno del Fiordland National Park

Dal 2009 patrimonio mondiale dell’Unesco è una località molto famosa per i suoi magnifici fiordi. Fu considerata da Rudyard Kipling la descrisse come l'”Ottava meraviglia del mondo.” Per raggiungere questa meravigliosa località sarà necessario incamminarsi all’interno del parco per circa 2 ore lasciandosi incantare dalla natura. Allora cosa aspettiamo? Incamminiamoci!

en: Milford Sound is a fjord located in the up-west corner of the South Island of New Zealand, within Fiordland National Park Since 2009 UNESCO world heritage is a very famous locality for its magnificent fjords. It was considered by Rudyard Kipling to describe it as the “Eighth Wonder of the World.” To reach this wonderful location you will need to walk inside the park for about 2 hours, letting yourself be enchanted by nature. So what are we waiting for? We walking!

4 POSTO:

Grotte di Benagil – Portogallo

portugal-3029665_1920

Algar de Benagil è una delle più belle grotte marine al mondo.

Se volete visitare questa magnifica spiaggia “segreta” bisogna raggiungere il paese di Benagil e parcheggiando a circa 200 metri di scende fino al mare. E finalmente la vedrete: la famosissima grotta di Benagil. é possibile arrivarci a nuoto, mare permettendo, o con cayak o barca. Sicuramente è una delle esperienze più belle, suggestive e rilassati che si possa fare.

en: Algar de Benagil is one of the most beautiful sea caves in the world. If you want to visit this magnificent “secret” beach, you have to reach the village of Benagil and park about 200 meters down to the sea. And finally you will see it: the famous Benagil cave. You can get there by swimming, sea permitting, or by canoe or boat. Surely it is one of the most beautiful, evocative and relaxed experiences you can do.

3 POSTO:

Isola Palawan – Filippine

palawan-palawan-island.jpg

Palawan considerata l’isola più bella del mondo è situata nell’arcipelago di Bacuit, nelle Filippine. Venne raggiunta nel 1521 da Magellano che la denominò Pulaoan. L’entroterra di questa favolosa isola è caratterizzato da un paesaggio collinare e montuoso con monti fino ai 2000 m. s.l.m. Palawan contiene al suo interno due siti Patrimonio mondiale dell’UNESCO per il suo valore naturalistico: il parco marino del Tubbataha Reef per i suoi atolli corallini e il Parco nazionale del fiume sotterraneo Puerto-Princesa. Un’isola tutta da scoprire.

en: Palawan considered the most beautiful island in the world is located in the archipelago of Bacuit, in the Philippines. It was reached in 1521 by Magellano who named it Pulaoan. The hinterland of this fabulous island is characterized by a hilly and mountainous landscape with mountains up to 2000 m. s.l.m. Palawan contains within it two UNESCO World Heritage sites for its naturalistic value: the Tubbataha Reef marine park for its coral atolls and the Puerto-Princesa underground river national park. An island to be discovered.

2 POSTO:

Lencois Maranhenses – Brasile

DESERTO-BIANCO-COP.jpg

Il parco nazionale dei Lencois Maranhenses è un’area naturale del Brasile che si estende per 155.000 ettari. Al suo interno contiene dune e fiume, rendendola così caratteristica. Zona di passaggio per numerose specie di animali come uccelli migratori e tantissime tartarughe. La caratteristica foresta di mangrovie si trova lungo la costa ed è un luogo incontaminato. Il suo nome deriva dalle sue dune, sabbia chiara che sembrano delle lenzuola stese ad asciugare al sole, infatti in portoghese Lencois significa lenzuolo.  Un luogo affascinante e davvero suggestivo.

en: The Lencois Maranhenses National Park is a natural area of ​​Brazil that covers 155,000 hectares. Inside it contains dunes and river, making it so characteristic. Transit area for many species of animals such as migratory birds and many turtles. The characteristic mangrove forest is located along the coast and is a pristine place. Its name derives from its dunes, light sand that seem like sheets laid out to dry in the sun, in fact in Portuguese Lencois means sheet. A fascinating and really suggestive place.

1 POSTO:

Glowworm caves – Nuova Zelanda

waitomo-glowworm-cave-new-zealand-joseph-michael-12__880.jpg

Waitomo Caves o Glowworm Caves sono grotte che si trovano in Nuova Zelanda e ospitano un fenomeno davvero straordinario. Al suo interno sono popolate da insetti luminescenti, che al buio sembrano delle lucciole, creando l’effetto “cielo stellato”. Questi animaletti emettono una luce che va dal verde al blu ma la cosa ancora più particolare è che sono presenti solo in Nuova Zelanda. Queste grotte si possono esplorare a bordo di una zattera sul torrente che scorre all’interno per poi proseguire il proprio corso sottoterra. Davvero un dono di Madre Natura.

en: Waitomo Caves or Glowworm Caves are caves that are located in New Zealand and host a truly extraordinary phenomenon. Inside are populated by luminescent insects, which in the darkness look like fireflies, creating the “starry sky” effect. These little animals emit a light that goes from green to blue, but the most particular thing is that they are present only in New Zealand. These caves can be explored on board a raft on the stream that flows inside and then continue its course underground. Really a gift from Mother Nature.

E voi, quale di questi posti visitereste subito?

en: And you, which of these places would you visit immediately?

A presto.

Petra

I 10 luoghi più misteriosi del mondo/ The 10 most mysterious places in the world

Comments 11 Standard

mistero-logo-2013311

Ciao a tutti amici ecco a voi una nuova ed incredibile classifica.

Ogni essere umano è attratto da quello che non conosce, dal mistero. Ma quali sono ad oggi i 10 luoghi più misteriosi del mondo?

Scopriamolo!

10 POSTO:

stonehenge-3160614_1920

Stonehenge – Amesbury (Inghilterra)

Il misterioso sito delle Stonehenge, è da tempo luogo delle più esilaranti teorie. Alcuni sostengono che Stonehenge rappresenti un “antico osservatorio astronomico” con un significato particolare per quanto riguarda il solstizio e l’equinozio. Altre teorie, affermano che possa trattarsi di un immenso calendario. Utilizzare pietre da 25/30 tonnellate è un modo davvero insolito di tenere il tempo.  Voi cosa ne pensate?

En: The mysterious site of the Stonehenge, has long been the site of the most exhilarating theories. Some argue that Stonehenge represents an “ancient astronomical observatory” with special significance as regards the solstice and the equinox. Other theories say that it can be an immense calendar. Using 25/30 ton stones is a very unusual way of keeping time. What do you think about it?

9 POSTO: 

nasca-1089342_1920

Linee di Nazca – Perù

La caratteristica particolare di questa incredibile opera è il fatto che sia visibile solamente dall’alto. Infatti, se volete avvistare queste immense figure, dovrete inevitabilmente affittare un elicottero/ aereo. Scoperti nel 1927 casualmente da un pilota dell’aviazione peruviana, le linee sono più di 13.000 che formano circa 800 disegni. Il più famoso è a raffigurazione di una scimmia lunga più di 135 metri. Non si conosce esattamente il periodo storico in cui sono state create, ma si presume, che possa risalire tra il 300 a.c. e il 400 d.c.. Furono plasmate dall’antica civiltà Nazca, da cui il nome, ma non si conosce ad oggi il loro significato.

En: This incredible work is very special because it is only visible from above. In fact, if you want to spot these immense figures, you will inevitably have to rent a helicopter / plane. Discovered in 1927 by chance by a Peruvian aviation pilot, the lines are more than 13,000 which form about 800 drawings. The most famous is a representation of a monkey more than 135 meters long. It is not known exactly the historical period in which they were created, but it is presumed that it can date back between 300 BC. and 400 d.c .. They were shaped by the ancient Nazca civilization, hence the name, but their meaning is not known today.

8 POSTO: 

crater-67623_1920.jpg

Struttura di Richat – Mauritania

Conosciuta anche come “Occhio del Sahara”, si tratta di una struttura circolare nel Deserto omoimo. Con un diametro di circa 40 chilometri, la sua formazione è ancora sotto esame. Inizialmente gli scienziati la interpretarono come il cratere formato dalla caduta di un meteorite, a causa della sua forma circolare, ma oggi questa teoria è stata confutata poichè presenta al centro un rialzo simmetrico. Alcuni studi hanno scoperto al suo interno diverse rocce ignee. Come si sarà formato?

En: Also known as the “Eye of the Sahara”, it is a circular structure in the Sahara Desert. With a diameter of about 40 kilometers, its formation is still under investigation. Initially, scientists interpreted it as the crater formed by the fall of a meteorite, because of its circular shape, but today this theory has been refuted because it has a symmetrical rise in the middle. Some studies have discovered several igneous rocks within it. How will it be formed?

7 POSTO: 

yonaguni-island-japan

Monumento di Yonaguni: Giappone

Yonaguni, chiamata anche l’Atlantide giapponese, fa parte delle isole Yaeyama. L’isola è una meta nota per immersioni, data la presenza di squali martello e durante una di queste, nel 1987, fu scoperto il monumento da parte di  Kihachiro Aratake. Questa struttura suscita ancora oggi interessa da parte della comunità scientifica, che sta eseguendo ancora oggi studi subacquei.

En: Yonaguni, also called the Japanese Atlantis, is part of the Yaeyama Islands. The island is a known destination for diving, given the presence of hammerhead sharks and during one of these, in 1987, the monument was discovered by Kihachiro Aratake. This structure still arouses interest from the scientific community, which is still performing underwater studies.

6 POSTO:

foreste_1

Foresta di Gryfino – Polonia

Chiamata anche “Foresta Storta”, sembra l’ambientazione perfetta per un film fantasy. In questo spazio verde, sono presenti circa 400 pini che presentano una caratteristica davvero insolita: la base del tronco è curva. L’origine di questa strana forma rimane ancora un mistero. Tra le ipotesi, quella più plausibile, afferma che questo fenomeno avviene a causa della mancanza di luce. Sarà così?

En: Also called “Foresta Storta”, seems like the perfect setting for a fantasy movie. In this green area, there are about 400 pine trees that have a very unusual feature: the base of the trunk is curved. The origin of this strange form still remains a mystery. Among the hypotheses, the most plausible one, states that this phenomenon occurs due to the lack of light. It will be like this?

5 POSTO: 

bermuda

Il Triangolo delle Bermuda

Il luogo misterioso per antonomasia è considerato il Triangolo delle Bermuda, uno spazio che si estende da Miami, Puerto Rico e le Bermuda. Scienziati di tutto il mondo hanno provato a dare una spiegazione logica alle innumerevoli scomparse di aerei e navi. Qualcuno parla di cambiamento del campo magnetico, qualcun altro di distorsioni spazio-temporali. L’unica cosa certa, è che ad oggi nessuno ha ancora la soluzione a questo mistero. Voi avreste il coraggio di attraversale?

En: The mysterious place for excellence is considered the Bermuda Triangle a space that extends from Miami, Puerto Rico and Bermuda. Scientists from all over the world have tried to give a logical explanation to the countless disappearances of planes and ships. Someone talks about changing the magnetic field, someone else of spatio-temporal distortion. The only certain thing is that today nobody has the solution to this mystery yet. Would you have the courage to cross them?

4 POSTO: 

o-BIO-facebook.jpg

Glow Beach – Maldive

Un’inquietante fenomeno avviene nella Glow Beach delle Maldive. L’effetto del mare illuminato è data dal Plancton bioluminescente. E quindi dove sta il mistero? La cosa strana è che questo fenomeno si verifica solamente in questa spiaggia. Perchè? Solo in quel punto è presente questa tipologia di plancton? Questa è la domanda che si fanno molti scienziati che continuano ancora oggi a studiare il fenomeno.

En: A disturbing but as many phenomena occur in the Glow Beach of the Maldives. The effect of the illuminated sea is given by the bioluminescent Plankton. So where is the mystery? The strange thing is that this phenomenon occurs only on this beach. Why? Because only in this point p this type of plankton? This is the question that many scientists are making who continue to study the phenomenon today.

3 POSTO:

C_2_articolo_3069263_upiImagepp

Cascate di sangue – Antartide

Fenomeno che si può osservare presso il lago ghiacciato Bonney e che nel tempo ha richiamato l’attenzione di migliaia di geologi da tutto il mondo. Finalmente dopo 100 anni il mistero è svelato grazie al geologo Griffith Taylor. Questo scienziato ha osservato come in quel punto preciso si creasse una brina sotterranea che grattava il ferro dalle rocce su cui il lago poggia, creando così l’effetto “sangue” in superficie. Ma la cosa che rimane ancora irrisolta è quella di capire come mai questo fenomeno avviene solo in quello specifico luogo.

En: A phenomenon that can be observed at the frozen Bonney lake, which over time has attracted the attention of thousands of geologists from all over the world. Finally, after 100 years, the mystery is revealed thanks to geologist Griffith Taylor. This scientist observed how at that precise point a subsoil was created that scraped the iron from the rocks on which the lake rests, thus creating the “blood” effect on the surface. But the thing that still remains unresolved is to understand why this phenomenon occurs only in that specific place.

2 POSTO:

Porta-per-il-Paradiso-Tianmen-2

Montagna Tianmen – Cina

Conosciuta anche come “la porta del paradiso”, questa strana fessura nella roccia rimane ancora avvolta nel mistero. Questa montagna è avvolta da teorie religiose che la individuano come una sorta di porta per un mondo ultraterreno. Ma quello che desta più mistero è la sua formazione, ancora sconosciuta. Per raggiungere la “la porta del paradiso” dovrete faticare parecchio, nel caso vogliate andare in autobus vi attendono ben 99 tornanti. Esiste un’alternativa, ma non adatta ai deboli di cuore: si tratta della Tianmen Mountain Cable, una delle funivie più alte e lunghe al mondo.

En: Also known as the “gateway to paradise”, this strange fissure in the rock is still shrouded in mystery. This mountain is surrounded by religious theories that identify it as a sort of gateway to an otherworldly world. But what is most mysterious is his formation, still unknown. To reach the “gateway to paradise” you’ll have to work hard, in case you want to go by bus, you’ll see 99 hairpin bends. There is an alternative, but not suitable for the faint of heart: it is the Tianmen Mountain Cable, one of the tallest and longest cable cars in the world.

1 POSTO:

Great Blue Hole 

Enorme dolina marina tra le più misteriose del mondo. Situata a est delle coste del Belize, nel Mar dei Caraibi, è uno dei 10 siti di immersioni più estremi del mondo. Si formò inizialmente come grotta calcarea, durante l’ultima Era glaciale. Quando l’oceano iniziò a rialzarsi, la grotta si allargò e il tetto crollo verso il basso formando questa immensa dolina. La cosa che desta mistero è la cavità perfetta. Si rischierà di essere risucchiati? State attenti subacquei di tutto il mondo.

En: Huge marine doline among the most mysterious in the world. Located to the east of the Belize coast, in the Caribbean Sea, is one of the 10 most extreme dive sites in the world. It initially formed as a limestone cave, during the last Ice Age. When the ocean began to rise again, the cave widened and the roof collapsed downwards forming this immense doline. The thing that arouses mystery is the perfect cavity. Will you risk getting sucked? Be careful divers from all over the world.

Spero che vi sia piaciuta questa classifica. Fatemi sapere quale tra questi misteriosi fenomeni vi spaventa di più.

En: I hope you enjoyed this ranking. Let me know which of these mysterious phenomena frightens you most.

A presto

Petra

I 10 luoghi più remoti del mondo/The 10 most remote places in the world

Comments 21 Standard

sunset-3102754_1920

Ciao a tutti, come è stato deciso da voi ecco la classifica dei 10 posti più remoti del mondo.

A tutti noi, almeno una volta nella vita a causa dello stress ci sarà capitato di voler andare in qualche posto lontano da tutti. Ecco la classifica dei 10 luoghi più remoti in cui nessuno potrà raggiungervi

En: Hello everyone, as was decided by you here is the ranking of the 10 most remote places in the world. To all of us, at least once in life because of the stress we have happened to want to go somewhere far from everyone. Here is the ranking of the 10 most remote places where nobody can reach you

10 POSTO:

Ittoqqortoormiit-kort

1567-large-0019342fc1bb125d4bd32ca5f8f26409

Ittoqqortoormiit – Groenlandia

Città della Groenlandia, abitata da poco più di 500 persone che vivono di caccia e di pesca. L’unico modo per arrivarci e attraverso elicottero o barca. Luogo famoso sopratutto per la vicinanza con il Parco Nazionale della Groenlandia, che ospita varie specie di animali, per lo più in via d’estinzione. Nonostante le condizioni climatiche avverse, è un luogo visitato da turisti, si registrano circa 150 visite all’anno.

En: City of Greenland, inhabited by just over 500 people who live by hunting and fishing. The only way to get there is by helicopter or boat. Famous place especially for its proximity to the Greenland National Park, which is home to various species of animals, mostly endangered. Despite the adverse weather conditions, it is a place visited by tourists, there are about 150 visits a year.

9 POSTO:

foto2(204)

orso polare

Isola Wrangel – Oceano Artico

L’isola, principalmente rocciosa, ospita pochi insediamenti umani. I pochi luoghi presenti, accolgono solamente scienziati e studiosi. Infatti questa isola è un importante punto di ritrovo per l’orso polare nel quale riprodursi. Ospita inoltre anche svariate specie di animali come foche e orche

En: The island, mainly rocky, is home to few human settlements. The few places present, welcome only scientists and scholars. In fact this island is an important meeting point for the polar bear in which to reproduce. It also houses several species of animals such as seals and killer whales

8 POSTO:

tristan_3553302b

maxresdefault

Tristan da Cunha – Oceano Atlantico

Arcipelago situato nell’Oceano Atlantico, è conosciuto anche con il nome di Edimburgo dei sette mari. L’isola più vicina (Sant’Elena) dista 2000 km. Essendo un’isola molto piccola, non sono presenti aeroporti e porti. Può essere raggiunta solo dopo 1 settimana di navigazione, su un’imbarcazione poco confortevole. L’isola, essendo poco contaminata da parte dell’uomo, offre la possibilità a studiosi e scienziati di alloggi per lo studio e la preservazione delle specie animali a rischio d’estinzione.

En: Archipelago located in the Atlantic Ocean, it is also known by the name of Edinburgh of the seven seas. The nearest island (Sant’Elena) is 2000 km away. Being a very small island there are no airports and ports. It can only be reached after 1 week of navigation on an uncomfortable boat. Island being little contaminated by man, it offers the possibility to scholars and scientists housing for the study and prevention of endangered animal species.

7 POSTO:

39991B8000000578-3863596-image-a-79_1477190631743

Oymyakon_forests

Oymyakon – Siberia

Oymyakon è il luogo più freddo del pianeta, con temperature che raggiungono – 70°gradi in inverno. Il suo strano nome significa “acqua non congelata” e deriva dall’insolita presenza di una sorgente naturale d’acqua calda. Purtroppo, negli anni, si sono registrate delle forti emigrazioni che hanno dimezzato la popolazione a poco più di 400 abitanti. La cosa davvero insolita, è che questa città è uno dei luoghi del mondo con un basso tasso di mortalità. Sarà il freddo?

En: Oymyakon is the coldest place on the planet with temperatures reaching 70 degrees in winter. Its strange name means “water not frozen” and derives from the unusual presence of a matural source of hot water. Unfortunately, over the years there have been strong emigrations that have halved the population to just over 400 inhabitants. The really unusual thing is that this city is one of the places in the world with a low mortality rate. Will it be cold?

6 POSTO:

Svalbard_(Norway)_CIA_map

longyearbyen

Isole Svalbard – Novergia

Isola situata a metà tra Norvegia e Polo nord. Il suo insolito nome significa”costa fredda”, nonostante non sia uno dei luoghi più ospitali della terra, possiede molti servizi come: centri commerciali, ospedali ed asili. Si può raggiungere in aereo da Oslo in soli 3 ore oppure tramite compagnie low cost interne. Queste isole in passato furono patria di cacciatori di balene che si avventuravano per contrabbando di pelli pregiate.

En: Island located halfway between Norway and the North Pole. Its unusual name means “cold coast”, although it is not one of the most hospitable places on earth, it has many services such as: shopping centers, hospitals and kindergartens. It can be reached by air from Oslo in just 3 hours or by internal low cost airlines. These islands in the past were home to whale hunters who ventured to smuggle fine leathers.

5 POSTO:

Kerguelen_Map-fr

Arche_des_Kerguelen

Kerguelen- Oceano Indiano

Queste isole sono conosciute anche come le isole della desolazione, a causa della sua ubicazione, quasi impossibile da raggiungere. Infatti per poter raggiungere queste isole il viaggio è molto lungo e dispendioso, circa 15 mila dollari solo per il trasporto. Per prima cosa per poter arrivare bisogna prendere un traghetto dalle Reunion, dove ogni 3 mesi parte un traghetto. Dopo circa 1 settimana di viaggio in mare aperto, siete arrivati. Essendo così remota, quest’isola è esclusivamente abitata da ricercatori e scienziati che studiano i cambiamenti climatici

En: These islands are also known as the islands of desolation, due to its location, almost impossible to reach. In fact, in order to reach these islands the journey is very long and expensive, about 15 thousand dollars only for transport. First you need to get a ferry from Reunion, where a ferry leaves every 3 months. After about 1 week of travel on the open sea you have arrived. Being so remote, this island is exclusively inhabited by researchers and scientists studying climate change

4 POSTO:

cartina

papua1

Papua Nuova Guinea

Raggiungibile solamente con volo diretto da Sidney. Quest’isola oltre ad essere molto remota è anche davvero pericolosa a causa delle popolazioni tribali, per lo più cannibali, che la costituiscono

En: Reachable only by direct flight from Sydney. This island, besides being very remote, is also really dangerous because of the tribal populations, mostly cannibals, that constitute it

3 POSTO:

a65c18fdfdf29a90559e93bbf7b13831--usa-roadtrip-usa-travel

download

Villaggio Supai- Arizona

Villaggio sperduto nel Gran Canyon in Arizona, deve la sua popolarità alle Havasu falls, alcune tra cascate più belle del mondo. Il suo essere inaccessibile deriva dalla sua ubicazione, è raggiungibile solamente tramite un sentiero (Hvasupai Trail) di svariati chilometri che si può percorrere a piedi o su un mulo. La cosa curiosa è che la posta viene ancora recapitata tramite mulo.

En: Lost village in the Grand Canyon in Arizona owes its popularity to the Havasu falls, some of the most beautiful waterfalls in the world. Its inaccessible being derives from its location, it can only be reached by a path (Hvasupai Trail) of several kilometers that can be walked on foot or on a mule. The curious thing is that the mail is still delivered via mule.

2 POSTO:

250px-Pitcairn_Islands-CIA_WFB_Map

Oceania4

Isole Pitcairn – Oceano Pacific

Possedimento britannico, la terra più vicina è l’isola di Pasqua e le isole della Polinesia francese. Raggiungibile solo via mare, se si parte da Tahiti in 2 giorni nel caso si partisse dalla Nuova Zelanda ci vogliono ben 8 giorni di viaggio. Queste isole non dispongono di un porto poichè le poche imbarcazioni che arrivano sono molto semplici. Isola frequentata per lo più da vulcanologi che studiano i fenomeni vulcanici, in uno dei luoghi più attivi del mondo.

En: British possession, the nearest land on Easter Island and the islands of French Polynesia. Reachable only by sea, if you leave from Tahiti in 2 days in case you leave from New Zealand it will take you 8 days of travel. These islands do not have a port because the few boats that arrive are very simple. Island frequented mostly by volcanologists who study volcanic phenomena, in one of the most active places in the world.

1 POSTO:

AleutiansMap1

MountAdagdak

Isola di Adak – Alaska

Isola situata nell’arcipelago delle Aleuntine in Alaska, ha 270 abitanti. Durante la seconda guerra mondiale fu un’importante stazione navale a causa della sua posizione strategica. La cosa molto particolare di questa isola, è la presenza di un solo fornitore turistico (AHA) Aleutine Housting Authority. L’isola si può raggiungere facilmente in aereo ma vi costerà molti soldi ed inoltre la cosa più difficile è trovare posto sull’aereo. Le prenotazioni aprono solamente ad aprile e gli aerei hanno una capienza molto piccola. Inoltre d’estate il cielo è spesso coperto e sono presenti raffiche di vento superiori a 190 km/h

En: Island located in the Aleuntine archipelago in Alaska 270 inhabitants. During the Second World War it was an important naval station due to its strategic position. The very special thing about this island is the presence of a single tourist supplier (AHA) Aleutine Housting Authority. The island can be reached easily by plane but it will cost a lot of money and also the most difficult thing is to find a seat on the plane. Reservations open only in April and the planes have a very small capacity. Also in summer the sky is often overcast and there are gusts of wind above 190 km / h

Spero vi sia piaciuta questa nuova rubrica. Fatemi sapere cosa ne pensate.

En: I hope you enjoyed this new post. Let me know what you think.

A presto

Petra