I 10 vulcani più attivi e pericolosi del mondo/ The 10 most active and dangerous volcanoes in the world

volcanic-eruption-67668_1920.jpg

Ciao a tutti amici, vi chiedo scusa per la mia assenza di questi giorni. Spero di riuscire a farmi perdonare con questa nuova rubrica.

I vulcani, strutture geologiche complesse che ci ricordano sempre che la nostra è super attiva. Ma quali sono quelli che preoccupano di più? Vediamoli insieme.

10 POSTO:

Mauna Loa – Hawaii

web1_20160912_mauna_loa_earthquake

Mauna-Loa-Hawaii

Il Mauna Loa, conosciuto anche come “Long Mountain”, è situato sull’isola di Hawaii. Questo vulcano, dal 1832 ha eruttato 39 volte, l’ultima registrata fu nel 1984.

Quanto è attivo? Il Mauna Loa è uno dei vulcani più attivi della terra. Ha eruttato 33 volte, a partire dal 1843, producendo così tanta lava da coprire oltre 800 km al quadrato.

Nel caso vogliate informarvi in modo dettagliato vi riporto il sito: https://volcanoes.usgs.gov/observatories/hvo/hawaii_hazards.html

En: The Mauna Loa, also known as “Long Mountain”, is located on the island of Hawaii. This volcano, since 1832 has erupted 39 times, the last recorded was in 1984.

How active is it? The Mauna Loa is one of the most active volcanoes on earth. It has erupted 33 times, starting in 1843, producing so much lava to cover over 800 km per square. In case you want to inform you in detail, I report the site: https://volcanoes.usgs.gov/observatories/hvo/hawaii_hazards.html

9 POSTO:

Pinatubo – Filippine

Pinatubo_map

pinatubo

Il Pinatubo è un vulcano attivo presso l’isola di Luzon,  nelle Filippine, a circa 80 km da Manila.

Per diversi secoli, 600 anni, fu considerato un vulcano innocuo, ma nella notte tra il 14 e 15 giugno del 1991 ci fu una grandissima eruzione, che fece evacuare 200.000 persone. L’eruzione durò dalle 6-9 ore. Ma quello che davvero preoccupò gli scienziati furono i mesi successivi; si registrarono albe e tramonti rossastri dovuti dall’enorme quantità di anidride solforosa emessa nell’atmosfera. L’ultima grande eruzione fu registrata nel 1993

Quanto è attivo? Si, purtroppo molti scienziati temono che possa “esplodere” senza dare preavviso, causando ingenti danni sia alle comunità locali che in tutto il mondo.

En: Pinatubo is an active volcano at the island of Luzon, in the Philippines, about 80 km from Manila. For several centuries, 600 years, it was considered a harmless volcano, but in the night between June 14 and 15, 1991, there was a huge eruption, which evacuated 200,000 people. The eruption lasted from 6-9 hours. But what really worried the scientists were the following months; there were reddish sunrises and sunsets due to the enormous quantity of sulfur dioxide emitted into the atmosphere. The last major eruption was recorded in 1993.

How active is it? Yes, unfortunately many scientists fear that it can “explode” without giving notice, causing extensive damage to both local communities and around the world.

8 POSTO:

Vesuvio – Italia

Immagine_vesuvio_d0

Parco-Nazionale-del-Vesuvio-Cratere-del-Vesuvio1.jpg

Il Vesuvio, è un vulcano situato in Italia a meno di 12 km dalla città di Napoli. Famoso per aver distrutto la città di Pompei nel 79 d.C. La sua ultima eruzione si è verificata nel 1944. Nonostante sia attualmente in uno stato di quiete, rimane uno dei vulcani più studiati e pericolosi al mondo a causa dell’elevata popolazione nelle zone limitrofe. In molti comuni situati nella c.d. “Zona Rossa” è stato previsto un piano di evacuazione nel caso di imminente eruzione.

Di seguito potete vedere la ricostruzione dell’eruzione del 79. Buona visione.

En: Vesuvius, is a volcano located in Italy less than 12 km from the city of Naples. Famous for having destroyed the city of Pompeii in 79 AD. Its last eruption occurred in 1944. Although it is currently in a quiet state, it remains one of the most studied and dangerous volcanoes in the world due to the high population in the surrounding areas. In many municipalities located in the c.d. “Zona Rossa” an evacuation plan has been foreseen in the case of an imminent eruption. Below you can see the reconstruction of the eruption of 79. Good vision

7 POSTO:

Popocatepetl – Messico

vulcano-Popocatepetl_.gif

img-volcanoes-popocatepeti-mexico1_big.jpg

Popocatepetl è un vulcano che si trova a circa 40 km da Città del Messico. Il suo nome, significa “montagna che emette vapore”, è dovuto alla sua costante attività. Dal 1354 ha eruttato circa 18 volte.

Quanto è attivo? Attualmente la sua attività è moderata. Ma viene sempre monitorato costantemente. Grazie alla previsione degli scienziati, nel 2000, fu sventata una catastrofe facendo evacuare circa 40.000 persone.

En: Popocatepetl is a volcano located about 40 km from Mexico City. Its name means “mountain that emits steam”, is due to its constant activity. Since 1354 it has erupted about 18 times.

How active is it? Currently his activity is moderate. But it is always monitored constantly. Thanks to the scientists’ forecast, in 2000, a catastrophe was thwarted by evacuating about 40,000 people.

6 POSTO:

Eyjafjllajokull – Islanda

eyjafjallajokull-on-iceland-map.jpg

eyjafjallajokull-46990-2560x1600.jpg

Ghiaccio dell’Islanda, ricopre il vulcano Eyjafjoll. Nel 2010 si registrò una brusca eruzione, che costrinse molti aeroporti sia internazionali che europei a chiudere per il weekend. Attualmente viene monitorato da scienziati di tutto il mondo, poichè si teme possa esserci una super eruzione. L’ultima eruzione costrinse

En: Ice from Iceland, covers the Eyjafjoll volcano. In 2010 there was a sharp eruption followed by some earthquake. It is currently being monitored by scientists all over the world, as there is a fear that there may be a super eruption.

5 POSTO:

Monte Sant’Elena – Stati Uniti

monte_sant_elena.jpg

Il monte Sant’Elena, è uno vulcano attivo che si trova nello Stato di Washington, negli Stati Uniti. Sorge nella c.d. “cintura di fuoco” ed è uno dei vulcani più pericolosi del mondo. L’ultima eruzione risale al 1980, l’evento naturale più catastrofico e mortale della storia degli Stati Uniti.

Attualmente il monte Sant’Elena rimane sotto osservazione

En: Mount St. Helena is an active volcano located in Washington State, in the United States. It rises in the c.d. “belt of fire” and is one of the most dangerous volcanoes in the world. The last eruption dates back to 1980, the most catastrophic and deadly natural event in the history of the United States. Currently Mount St. Helena remains under observation

4 POSTO:

Krakatoa – Indonesia

300px-Krakatoa_map.svg

krakatau_5b

Il Krakatoa, è un vulcano attivo dell’isola indonesiana di Rakata. Il nome, solitamente usato per individuare un gruppo si isole circostanti, che costituiscono i resti di un’isola molto più grande. Questo vulcano è conosciuto per la catastrofica eruzione avvenuta nel 1883.

Attualmente viene monitorato costantemente dagli scienziati. Si teme che possa eruttare violentemente a breve, provocando anche possibili tsunami.

En: Krakatoa is an active volcano on the Indonesian island of Rakata. The name, usually used to identify a group of surrounding islands, which make up the remains of a much larger island. This volcano is known for the catastrophic eruption that occurred in 1883. Currently it is constantly monitored by scientists. It is feared that it may erupt violently shortly, also causing possible tsunamis.

3 POSTO:

Etna – Italia

sicilia-fisica

d3.630x360

Il vulcano Etna, uno dei più famosi d’Italia è anche uno dei più pericolosi. Attualmente attivo, emette costantemente gas, ceneri e lava che costringono spesso, molte persone a trasferirsi altrove. L’eruzione più devastante è quella del XX secolo che durò addirittura 473 giorni. Nel 1669 ci fu un’eruzione così catastrofica che seppellì la città di Catania.

En: The Etna volcano, one of the most famous in Italy, is also one of the most dangerous. Currently active, it constantly emits gas, ashes and lava that often force many people to move elsewhere. The most devastating eruption is that of the twentieth century that lasted even 473 days. In 1669 there was a so catastrophic eruption that buried the city of Catania.

2 POSTO:

Caldera Long Valley – California

CalderaRelief_large

long-valley-caldera

La caldera di Long Valley, all’apparenza sembra innocua. Eppure è tra i vulcani più pericolosi del mondo. Da qualche anno si sono verificati strani fenomeni: morti improvvise di alcuni abitanti, morti di piante ed alberi. Facendo dei test, gli scienziati si sono resi conto che la concentrazione di anidride carbonica e gas è davvero alta. Rimane sotto osservazione 24 ore su 24.

En: The caldera of Long Valley, apparently seems harmless. Yet it is among the most dangerous volcanoes in the world. Strange phenomena have occurred for some years: sudden deaths of some inhabitants, deaths of plants and trees. By testing, scientists have realized that the concentration of carbon dioxide and gas is really high. It remains under observation 24 hours a day.

1 POSTO:

yellowstone-national-park-wyoming-usa.jpg

La Caldera di Yellowstone, si tratta di un supervulcano all’interno del Parco Nazionale di Yellowstone. Diversamente da altri vulcani, ha una forma a “calderas” cratere vulcanico. L’eruzione di questo vulcano, potrebbe spazzare l’intera umanità, per fortuna fino ad oggi non si sono registrate eruzioni. Ma rimane attualmente sotto osservazione per l’attività visibile ad occhio umano attraverso bolle di gas solforico e geyser.

En: The Yellowstone Caldera, it is a supervolcano within Yellowstone National Park. Unlike other volcanoes, it has a form of “calderas” volcanic crater. The eruption of this volcano, could sweep all of humanity, fortunately until today there have been no eruptions. But it remains under observation for activity visible to the human eye through bubbles of sulfuric gas and geysers.

Fatemi sapere cosa ne pensate…

Buona lettura

Petra

 

 

 

 

 

 

Annunci

4 risposte a "I 10 vulcani più attivi e pericolosi del mondo/ The 10 most active and dangerous volcanoes in the world"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...